BUON NATALE!!!!

natività 2Caro Gesù bambino,

 

non so se ancora oggi qualcuno ti scrive la letterina di Natale. Oggi, forse, tanti bambini la scrivono a Babbo Natale. Io, quest’anno, voglio tornare a scriverla. Ecco, allora, la mia letterina di Natale. Quando si è bambini solitamente si scrive di non aver fatto troppi capricci (e quindi di meritare il tanto sognato regalo), si chiede la salute per mamma e papà, da mangiare per chi non ce l’ha e la pace per tutti. Come sarei tentato di chiedertelo anch’io! Caro Gesù bambino ti chiedo la pace nel mondo, la salute per chi non ce l’ha, da mangiare per chi muore di fame.

Sarei tentato di scrivertelo, ma poi mi fermo, perché non sono più un bambino, non sono più ingenuo e so che queste cose non piovono dal cielo.

Poi ti guardo nei tanti presepi che vedo in questo periodo e che cosa vedo? Un bambino piccolo, fragile e indifeso. Ma allo stesso tempo vedo un Dio strano, che non sempre capisco, che non fa le cose come le vorrei io, ma che certo c’è e mi vuole bene e mi dona la cosa più piccola e indifesa ma allo stesso tempo anche la più bella e importante: la speranza del domani. Perché un bambino è si indifeso, ma nella sua fragilità ci dice che un domani ci sarà, che la vita continua; un bambino è una gioia del presente ma soprattutto una speranza per il futuro. Allora, caro Gesù, capisco che tu, dalla tua culla, mi dici di non lasciarmi rubare la speranza, mi dici che il non essere ingenui non significa non saper guardare al domani con gioia, non significa non saper sognare.

Alla fine quindi sarei ancora tentato di chiederti la pace, la salute, il mangiare per tutti. Dopo tanti anni, però, questo tutti non è più generico ma ha acquistato un volto, un nome, una storia.

Allora, caro Gesù bambino, mi ritrovo a chiederti non tanto la pace, la salute, il mangiare per tutti ma la gioia per quella persona, la compagnia per quell’altra, la stabilità economica per quella famiglia, la salute per quel malato, la forza di reagire per un altro ancora, la capacità di decidersi e un po’ più di sicurezza per quell’insicuro … Come sarebbe lungo l’elenco!

Caro Gesù bambino l’augurio che quest’anno voglio fare a tutti è di trovare ascolto presso di te; i Magi ti hanno portato oro incenso e mirra: io ti porto le fatiche e le preghiere di tutti, tu, in cambio, dona a tutti la gioia e la speranza che solo un bambino sa dare.

Don Marco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...